globetr8tters – Francesca & Matteo Travel Blog

I migliori punti panoramici di Firenze

Firenze è una città ricca di punti panoramici e una delle prime cose che facciamo quando visitiamo una nuova città è andare a cercarne i migliori. Adoriamo vedere le cose da un’altra prospettiva (specialmente quella dall’alto) e terrazze campanili si rivelano sempre dei fedeli alleati nella nostra missione.

Piazzale Michelangelo

Molti di voi già conosceranno questo posto o l’avranno anche solo sentito nominare: Piazzale Michelangelo è uno dei migliori punti dal quale è possibile ammirare Firenze in tutta la sua bellezza. Si può infatti scorgere il Duomo, Palazzo Vecchio, la Basilica di Santa Croce, il fiume Arno e il pittoresco Ponte Vecchio. La piazza è quasi sempre abbastanza affollata, ma ciò, fortunatamente, non vi impedirà di scattare comunque delle bellissime foto. Esistono diversi modi per raggiungerlo: noi abbiamo deciso di andarci a piedi, partendo da Ponte Vecchio. Per tornare verso il centro, invece, abbiamo preso il pullman, che passa proprio davanti al piazzale. Data la numerosa presenza di scalini e qualche salita un po’ ripida, consigliamo vivamente alle persone diversamente abili o con qualche difficoltà motoria di prendere i mezzi (linee autobus 12 e 13). Piccolo consiglio: nel caso aveste la possibilità di andarci al tramonto, non esitate a farlo… ne varrà la pena! Altrimenti risulta essere migliore il pomeriggio rispetto alla mattina per scattare delle ottime foto non in controluce.

View on Art

Con il prezioso aiuto di Google Street View, prima della nostra partenza abbiamo analizzato i tetti di Firenze e proprio nei pressi del Duomo abbiamo scovato questo gioiellino. L’ingresso non è semplice da trovare, infatti si accede da una porticina anonima localizzata in Via De Medici 6 (la medesima entrata dell’Hotel Medici). Non appena si varca la soglia basta chiedere indicazioni alla piccola reception sulla destra per la terrazza “View on Art” e il personale vi farà strada verso l’ascensore. In pochi secondi raggiungerete il sesto piano del palazzo, dove potrete godervi lo splendido panorama stuzzicando o mangiando qualcosa. Noi abbiamo preferito prendere semplicemente qualcosa da bere, proprio perchè volevamo goderci la vista dalla terrazza. Il personale è disponibile, tanto che un ragazzo si è gentilmente offerto di scattarci un paio di foto. La terrazza è aperta dalle 10 alle 23 e il nostro consiglio è quello di salire al tramonto. Abbiamo trovato pochissima gente e gli ultimi raggi di sole sulla maestosa opera del Brunelleschi creano un effetto unico e indescrivibile a parole.

giardino Bardini

Durante il nostro secondo giorno a Firenze abbiamo visitato il Giardino Bardini. Noi lo abbiamo raggiunto comodamente a piedi utilizzando l’accesso di Via dei Bardi 1. Da qui ha inizio una gradevole passeggiata che vi immergerà in un miscuglio di colori e profumi, con tanto di magnifici scorci sulla città. Tuttavia è presente anche un altro ingresso, da cui si accede direttamente all’omonima Villa, situato in Costa San Giorgio 2. Purtroppo l’accesso ai giardini risulta difficoltoso per le persone diversamente abili, a causa della presenza di pendii e ghiaia lungo tutto il percorso. Una volta giunti in cima potrete ammirare da uno spiazzo l’iconico Duomo, Palazzo Vecchio e la Basilica di Santa Croce.

Palazzo Ducale e Duomo di Firenze visti dal Giardino Bardini

Duomo di Firenze

Se come noi siete amanti delle viste dall’alto e avete tanta energia da usare per fare tanti scalini, perchè non acquistare il biglietto cumulativo del Duomo? Comprandolo online, il costo è di 18€ (+2€ di prevendita). Questo biglietto consente un unico ingresso a tutti i siti del Grande Museo del Duomo – Complesso Monumentale di Santa Maria del Fiore – costituito da: Museo dell’Opera di Santa Maria del Fiore, Cupola del Brunelleschi, Campanile di Giotto, Battistero di San Giovanni e Cripta di Santa Reparata. Invece, l’accesso alla cattedrale stessa non è compreso all’interno del biglietto, infatti l’entrata è gratuita, ma non è possibile prenotarla. Ad ogni modo vi consigliamo vivamente di consultare il sito per maggiori informazioni e aggiornamenti su chiusure extra. Noi abbiamo utilizzato il biglietto fondamentalmente per salire sulla cupola, dalla quale si ha una vista a 360 gradi senza eguali. Possiamo assicurarvi che la fatica fatta per salire i 463 scalini sarà totalmente ripagata. La durata, tra salita e discesa, è variabile. A noi ha portato via circa un’ora e mezza. Sicuramente se prenotate la vostra visita in mattinata (prima delle 11) è più probabile che ci sia meno fila all’entrata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *