globetr8tters – Francesca & Matteo Travel Blog

Dove dormire e come noleggiare e-bike nel Chianti

Il Chianti è una vasta area nel cuore della Toscana, che da Firenze si estende fino a Siena e Arezzo. La scelta di un punto strategico dove dormire, che consenta di raggiungere comodamente i maggiori punti di interesse, può essere difficile. Quindi, in questo articolo vi suggeriremo dove dormire e noleggiare una e-bike per esplorare al meglio questo territorio stando a stretto contatto con la natura.

Dove dormire

Suoniamo il campanello dell’agriturismo Il Pozzo di Villa Caprera e ci risponde una voce dolce: “Benvenuti Francesca e Matteo, entrate pure!”. Era Enrica, che assieme a Marco, è la proprietaria di questo agriturismo. Dopo averci accolto calorosamente, ci consegna le chiavi della nostra camera: Ruota Cappellina. La stanza è in stile rustico, ospita un soppalco con un divano e ha una meravigliosa vista sulle vigne della famiglia Cappelli. Questo posto è ideale per rilassarsi nel cuore delle colline del Chianti, infatti è dotato anche di una spaziosa piscina con varie sdraio riservate agli ospiti. Una volta sistemati i bagagli, Enrica ci offre un caffè e ci racconta qualcosa in più sul favoloso territorio in cui ci troviamo: il Chianti. Non essendo pratici della zona, ci dà anche degli utilissimi consigli su alcuni posti in cui mangiare prodotti tipici a km0 nelle vicinanze.

Bikesquare e l'ampia rete di partners

Finito il caffè, proprio fuori dall’ingresso ci aspetta Alberto, uno dei tre soci di BikeSquare. È una persona molto solare e alla mano, ci saluta e iniziamo subito a chiacchierare. Come molti di voi sapranno, abbiamo utilizzato questo servizio di noleggio a luglio nelle Langhe. Infatti, BikeSquare conta ben 27 punti di noleggio in Europa, ma il servizio è disponibile ovunque, non solo presso i noleggi fisici. Un’altra opzione è farsi consegnare le e-bike direttamente presso la struttura in cui alloggiate!
Il Pozzo di Villa Caprera fa parte della vastissima rete di partner di BikeSquare e questo ci ha concesso di goderci maggiormente la nostra esperienza nel Chianti, proprio perché non è stato necessario recarsi presso il punto di noleggio, ma è stato sufficiente ritirare le biciclette elettriche direttamente all’agriturismo.

La vasta gamma di itinerari Bikesquare

Prima di partire, Alberto ci ha spiegato in modo chiaro il funzionamento delle e-bike e dell’applicazione (in questo articolo ve ne parliamo in modo più approfondito) e si è assicurato che queste ultime fossero adatte alle nostre fisicità. Oltre alle numerose indicazioni e ai preziosi consigli forniti dall’app di BikeSquare, sarete affiancati da esperti del territorio, che sapranno consigliarvi l’opzione più adatta alle vostre esigenze. Difatti Alberto, combinando i nostri interessi e la nostra esperienza con la bici, ci suggerisce il percorso E20: “Questo itinerario ad anello è perfetto per scoprire una parte del Chianti Classico: partendo da qui, passerete da Badia a Passignano, fino a raggiungere Greve in Chianti. Il dislivello e le curve sono molto dolci, perciò non farete tanta fatica”. Con entusiasmo accettiamo la proposta, quindi sistemiamo le batterie all’interno dell’apposito porta oggetti e inseriamo lo smartphone nel porta telefono, per goderci il panorama senza alcuna preoccupazione. Salutiamo e ringraziamo Alberto per la sua disponibilità e siamo pronti a partire alla scoperta del Chianti.

La nostra esperienza

Ci troviamo sulla Via Chiantigiana, che congiunge Firenze con Siena ed è una strada asfaltata, piuttosto larga, con numerosi saliscendi. Ci fermiamo non appena possiamo, semplicemente per ammirare la bellezza di questo territorio. Davanti a noi un susseguirsi di uliveti, viti, colline e borghi di origine medievale riempivano i nostri occhi di meraviglia.
È arrivata l’ora di pranzo e ci fermiamo a Greve in Chianti per mangiare qualcosa, così posteggiamo le nostre e-bike in un posto sicuro, le leghiamo con i lucchetti inclusi nel noleggio e ci incamminiamo verso il centro storico. Per risparmiare batteria sui nostri telefoni chiudiamo l’app di BikeSquare. È un problema? Assolutamente no, perché potrete “mettere in pausa” il tracciato sull’app, in modo tale che non venga cancellato. Greve in Chianti è un piccolo paese molto grazioso, dall’atmosfera caratteristica.

Il cuore della cittadina è Piazza Matteotti, circondata da uno storico porticato che conserva ristoranti e botteghe. Decidiamo di optare per un panino da Casa Ceccatelli, dove i sapori autentici della cucina toscana vengono portati avanti da ben cinque generazioni. Ci facciamo preparare due deliziosi panini (con pane rigorosamente toscano) farciti con prosciutto crudo e pecorino: il connubio perfetto. Con la pancia piena ci avviamo verso le nostre biciclette elettriche, ma prima di montare in sella apriamo nuovamente l’applicazione. Selezionando il percorso E20 compare il messaggio “Trovata attività in corso” proprio perché nessun dato è andato perso. Purtroppo il nostro giro ad anello sta per concludersi, ma da lontano scorgiamo un pittoresco viale di cipressi, perciò ci avviciniamo e… sembrava di essere in un quadro! Inoltre, se, tra una foto e l’altra, il vostro smartphone si dovesse scaricare, ricordatevi che proprio sulla batteria della e-bike è presente una presa USB. Ripartiamo alla volta dell’Agriturismo Il Pozzo Di Villa Caprera, percorrendo gli ultimi chilometri rimanenti.

Arriviamo a destinazione sorridenti, la giornata appena trascorsa è stata indimenticabile. Senza fare alcuna fatica, abbiamo scoperto panorami mozzafiato, ci siamo divertiti moltissimo e abbiamo avuto modo di assaggiare la cucina locale. Adesso non ci resta che scegliere la prossima destinazione tra le 27 sparse in tutta Italia e non solo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *