globetr8tters – Francesca & Matteo Travel Blog

Dove dormire in Valtellina: Cà Rossa Suite and Breakfast

Dal cuore di Sondrio è impossibile non notare un puntino rosso che spunta tra i vigneti, proprio in cima a una collina: si tratta di Cà Rossa Suite and Breakfast, l’alloggio ideale per chi desidera una fuga romantica in Valtellina. Il sogno di Claudia e Isaac, i proprietari, si è concretizzato nel 2019 e da allora, assieme alle loro figlie Anna e Nina, trasmettono la passione per il loro territorio, coccolando i clienti con grandi e piccole attenzioni. In questo articolo scoprirete perché Cà Rossa è l’alloggio perfetto dove dormire in Valtellina.

Il nostro arrivo

Arriviamo al cancello principale e Claudia ci invita a lasciare la macchina nello spazioso garage al coperto. Ci chiede com’è andato il viaggio e se abbiamo bisogno di una mano per scaricare le valigie, poi ci indica una porta: “Da lì potrete raggiungere in autonomia la vostra camera, la Suite REtrò. Seguitemi!”. Ci fa strada lungo il percorso lastricato e, prima di andarsene, ci mostra con orgoglio l’open space di quasi 50 mq e ci illustra i moltissimi comfort che la stanza offre, tra cui lo speciale menù cuscini. Questa idea è nata per garantire ad ognuno un momento di vero e proprio relax. Quello che salta subito all’occhio appena si entra è la vetrata sulla parete che mostra la roccia, messa in evidenza da un’illuminazione d’effetto. Grazie a questo prezioso elemento, non solo si ottengono le fondamenta della struttura, ma si ha anche il rinfresco della stanza per via dell’aria naturale dalla roccia. Ma non temete, nelle giornate più fredde ci saranno i piumoni 100% piumino d’oca artica a scaldarvi!

Coppia di giovani innamorati avvolti in un piumone su un balcone con vista su Sondrio

La Suite REtrò

La Suite REtrò è arredata con gusto e sobrietà ed è curata in ogni suo dettaglio. Nella stanza si trovano un angolo cottura con minibar e una macchinetta per il caffè, una scrivania ideale per lo smart working e un tavolo con due poltrone davvero comode. Non mancano il set di benvenuto, la cassaforte, la televisione a schermo piatto e la connessione Wi-Fi. Tra le chicche di questo posticino ci sono l’impianto stereo Marshall di altissima qualità e lo spazioso box doccia con soffione XL. Quel che più ci ha colpito di questa suite è la vista spettacolare su Sondrio, infatti potrete godere di una favolosa panoramica sulla vallata, sia dalle ampie vetrate della suite, che dal terrazzo privato, accessibile dalle vetrate stesse. Inoltre, sarete circondati dai vigneti valtellinesi di proprietà della struttura. La veduta dalla camera diventa ancora più magica di notte, quando riuscirete a scorgere solamente le luci della città e, se il cielo è terso, le stelle. Proprio per questo motivo Cà Rossa è l’alloggio ideale per un’esperienza romantica nel cuore della Valtellina.

Un dolce risveglio

Dopo aver dormito sul comodissimo materasso MYFORM memory air, il risveglio non può che essere dolce con la colazione servita direttamente in camera. Infatti, al vostro arrivo sceglierete l’ora a cui preferite ricevere la colazione e la mattina dopo, come per magia, ci sarà Isaac a darvi il buongiorno con un Cavagn, una cesta tradizionale ricca di prelibatezze locali. Noi abbiamo avuto la fortuna di assaggiare una crostatina ai mirtilli, preparata dalle mani d’oro di Claudia e le gustosissime fragole dell’orto. C’era anche il pane fresco e due squisite brioche ai cereali, da guarnire con una vasta scelta di marmellate a km 0 e con il burro dell’alpeggio. Yogurt e cereali facevano da cornice. Da bere, invece, abbiamo trovato una gamma di succhi e polpe ai mirtilli, fragole, lamponi e ciliegie, il latte di una latteria del posto e il caffè di una piccola torrefazione di Sondrio.

Molto più di una semplice reception

A malincuore, verso le 10:30 abbiamo salutato la nostra suite REtrò e ci siamo incamminati verso la reception, ma c’è stata un’ulteriore sorpresa. Infatti, quest’ultima è ricavata dalla cantina dove Isaac e Claudia custodiscono il vino di loro produzione, chiamato Miracolo. Il nome allude al miracolo delle nozze di Cana, il primo compiuto da Gesù. Ma la vera particolarità di questo vino è la sua etichetta, che ogni anno viene realizzata a rotazione dalle piccole di casa, Anna e Nina. Mentre papà Isaac ci raccontava di questa splendida iniziativa, notavamo i suoi occhi riempirsi di gioia, ve lo possiamo assicurare. Era altrettanto orgoglioso mentre ci mostrava la rappresentazione di una vigna fatta in ferro pieno in corten: “Lei è il nostro fiore all’occhiello, realizzata su misura da Valentino Moro, un fabbro artistico”. L’opera d’arte rappresenta una vigna autunnale, quando i tralci sono intrecciati tra di loro, le foglie sono ricurve e rimane solamente qualche grappolo dimenticato durante la vendemmia, anche detto ‘dei poveri’.

Cantina del Suite and Breakfast Cà Rossa con due sedie in legno, una botte di vino e tante bottiglie

Dopodiché ci sediamo su una panca e “Giù la mascherina che vi faccio una bella foto!”, così Isaac tira fuori dalla sua tracolla una macchinetta istantanea e ci scatta una foto ricordo. Assieme a questa ci consegna una cartolina di Cà Rossa Suite & Breakfast e un portachiavi, ma non uno qualunque: “questi li realizziamo noi, sono pezzi dei rami dei nostri vigneti”. Noi rimaniamo di stucco davanti a questo minuscolo oggetto pieno di significato e nel frattempo nell’altra mano Isaac ci porge una scatolina con una porzione per due persone di pizzoccheri 100% grano saraceno.

Quel che non dimenticheremo mai di questo posto sarà la calorosa accoglienza che abbiamo ricevuto e l’entusiasmo con cui questa meravigliosa famiglia porta avanti Cà Rossa Suite & Breakfast.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *