globetr8tters – Francesca & Matteo Travel Blog

Borghi nel Chianti da visitare in un giorno

Se siete amanti dei paesaggi pittoreschi e dei borghi medievali, allora il Chianti fa al caso vostro. In questo articolo vi proponiamo un itinerario per visitare i borghi più belli di questo territorio in un giorno, magari durante una gita domenicale. Come ogni itinerario che si rispetti, anche questo può essere modificato in funzione dei propri interessi e del tempo a disposizione, questo articolo nasce come mero spunto di viaggio in questa meravigliosa zona del nostro Bel Paese. Nel Chianti vi troverete immersi in un armonioso susseguirsi di uliveti, viti, colline e paesini di origine medievale. Di seguito vi lasciamo le tappe del nostro itinerario tra i borghi del Chianti.

Il nostro itinerario ha la durata di un giorno, ma se aveste a disposizione più tempo, il nostro consiglio spassionato è quello di noleggiare una bici, ancor meglio se elettrica (qui ve ne parliamo in modo approfondito). In alternativa, il modo migliore per apprezzare la bellezza di questo territorio è l’auto o la moto, purtroppo (o per fortuna, dipende dai punti di vista) la rete dei mezzi pubblici non garantisce i collegamenti adeguati ad esplorare la regione vinicola toscana in modo appropriato.

Greve in Chianti

Raggiungere questo borgo medievale sarà un gioco da ragazzi, infatti Greve in Chianti sorge proprio sulla Via Chiantigiana, che congiunge Firenze con Siena. Inoltre, sono presenti numerosi parcheggi gratuiti vicino al centro storico. Piazza Matteotti è il cuore della cittadina, dove troverete uno storico porticato che custodisce ristoranti e botteghe, tra queste spicca l’Antica Macelleria Falorni, molto rinomata per le prelibatezze della cucina toscana. Una valida alternativa è Casa Ceccatelli, dove cinque generazioni trasmettono i sapori autentici del territorio del Chianti.

Montefioralle

Montefioralle fa parte de I Borghi più Belli d’Italia ed è stato ribattezzato come La sentinella della Val di Greve. Infatti, il borgo svetta sulle colline ed è circondato da vigneti. Conosciuto in passato come Monteficalle, si sviluppa in centri concentrici fino alla Chiesa di Santo Stefano, la parte più alta. Qui sarà un piacere perdervi tra i suggestivi vicoli arricchiti dai mille colori dei fiori e potrete ammirare in parte le mura autentiche. Per quanto riguarda il parcheggio, vi consigliamo di lasciare la vostra macchina qui e proseguire verso il centro storico con una piacevole passeggiata.

Radda in Chianti

A Radda, abbiamo parcheggiato la nostra auto proprio qui e non appena ci siamo incamminati nel cuore del borgo abbiamo notato le antiche mura, che la abbracciano su entrambi i lati. Come ben sapete, siamo amanti delle viste panoramiche e nella capitale del Chianti Classico ne è presente una molto suggestiva. Percorrendo Via Dietro le Mura raggiungerete una terrazza panoramica, dalla quale potrete apprezzare le colline ricoperte dai vigneti.

San Donato in Poggio

Ultima tappa del nostro on the road nel Chianti è San Donato in Poggio, forse il borgo che abbiamo preferito maggiormente tra quelli sopra citati. Le strade completamente selciate fanno da padrone in questo adorabile villaggio medievale posto sulla cima di un colle. Altri elementi che caratterizzano il borgo sono le mura di cinta dell’antica fortezza e la Torre di guardia, perfettamente preservate dal dodicesimo secolo sino ad oggi. L’atmosfera è tranquilla, ogni tanto sentirete miagolare qualche micio. Qui sotto vi indichiamo dove abbiamo parcheggiato.

Seguendo questo itinerario avrete senz’altro modo di scoprire un altro volto del Chianti. Infatti, la strada che da Montefioralle porta a Radda in Chianti, fino ad arrivare a San Donato in Poggio si caratterizza per l’abbondanza di una fitta vegetazione boschiva, e potrete assaporare l’incontaminata bellezza del paesaggio caratteristico di questa zona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *